Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_lisbona

Seminario in materia di fiscalità internazionale (Lisbona, 14 marzo 2017)

Data:

03/04/2017


Seminario in materia di fiscalità internazionale (Lisbona, 14 marzo 2017)

 

L’Ambasciata d’Italia a Lisbona, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per il Portogallo, la Sociedade de Desenvolvimento da Madeira e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona ha organizzato per la prima volta, in data 14 marzo 2017, presso la sua sede un seminario in materia di fiscalità internazionale applicata a strutture italo-portoghesi, dal titolo: “L’IBC (International Business Centre) di Madeira quale strumento di sostegno comunitario all’internazionalizzazione delle imprese europee. Profili fiscali rilevanti per imprese e persone italiane operanti e residenti in Portogallo”.
Il seminario, cui hanno partecipato 40 persone tra avvocati, fiscalisti, consulenti presenti a Lisbona e anche alcuni rappresentanti delle societa’ di management che operano all’interno dell’’IBC di Madeira, si e’ aperto con un intervento dell’Ambasciatore Giuseppe Morabito e del Presidente della Camera di Commercio Italiana per il Portogallo Michelangelo Cammarata. Come relatori sono intervenuti: Roberto di Nunzio, Corrispondente Esclusivo per l’Italia della SDM e il Dr. Francisco Costa, presidente della SDM, Sociedade de Desenvolvimento de Madeira i quali hanno illustrato la situazione e le opportunità di internazionalizzazione per le imprese italiane offerte dal regime di incentivi gestiti tramite l’International Business Centre di Madeira. In proposito il presidente della SDM ha precisato che all’interno dell’IBC sono presenti circa 200 imprese italiane che operano prevalentemente nel settore dei servizi e che rappresentano il 15% delle imprese registrate.

In seguito si è tenuta una sessione di approfondimento sulla applicazione della normativa italiana nelle operazioni transfrontaliere, in uno scenario bilaterale Italia-Portogallo, tenuta dal Prof. Avv. Roberto Scalia dell’Universita’ degli Studi di Bergamo, dal Dott. Andrea Zanetti commercialista, Delegato ODCEC Verona e dal Prof. Avv. Roberto Scalia dell’università degli Studi di Bergamo.
I temi affrontati dai due specialisti italiani sono stati :
- il foreign tax credit e la disciplina CFC (controlled foreign companies) italiana alla luce delle recenti modifiche, del progetto beps (base erosion profit shifting) dell’Ocse e della direttiva c.d. anti-tax avoidance del 2016. Criticità e soluzioni nello scenario bilaterale Italia-Portogallo
- la stabile organizzazione in Italia; stabile organizzazione in Portogallo (di società residenti in Italia) e cenni sul nuovo regime c.d. branch exemption.
- le holding estere e il “beneficiario effettivo” nella prospettiva dell’amministrazione finanziaria italiana e della Corte di Cassazione; spunti di riflessione nella prospettiva bilaterale Italia-Portogallo.
- residenza delle persone fisiche e giuridiche ai fini fiscali. Questioni sostanziali legate alla c.d. “esterovestizione” nello scenario bilaterale.
I temi affrontati nel programma hanno riscontrato grande interesse tra i partecipanti, che hanno anche apprezzato la possibilita’ di sviluppare futuri approfondimenti e contatti professionali sia con l’International Business Centre, sia con l’ordine dei Commercialisti di Verona, nello spirito di contribuire anche ad una migliore reciproca conoscenza degli aspetti applicativi delle rispettive norme fiscali nazionali, nello scopo di facilitare e contribuire ai flussi di contatti e affari tra le imprese portoghesi ed italiane.

 

20170314 161759

 

 

 

 


393